Ciao Pasquino !

Apprendo ora della scomparsa dell'Ammiraglio Pasquinucci.

Pasquinucci Pasquino2

Penso di interpretare il pensiero di tutti nel ricordarlo con affetto e simpatia.
Personalmente lo ho incontrato un paio di volte dopo l'uscita dal Collegio. Una volta a Venezia di fronte la Capitaneria, dove ero andato a salutare Coca, ed ultimamante al Cinquantennale durante la Cena in Aula Magna. All'uscita della cena era visibilmente commosso per la calorosa e festosa accoglienza che tutti noi gli abbiamo riservato. Qui sopra una foto scattata all'uscita dell'Aula Magna.

I funerali si terranno Sabato 13 aprile alle 11:00 presso la chiesa di Santo Stefano a Venezia.

Pale a prora, Ammiraglio... Buon Vento!

Il Corso Mizar


Come ormai tradizione del Mizar, pubblico qui alcuni pensieri dedicati a Lei, Caro Ammiraglio.

Grande marinaio...
Mi ricordo ancora quando mi cazziò per non averlo salutato...."le pesa la mano, allievo?" Con la sua cadenza Toscana e sottile e burbera ironia.
Simpatico e senza peli sulla lingua...lo conoscevo bene perché dello stesso paese di mio padre.
Damiano, se parteciperai ai funerali, portargli il mio saluto.
Ed un bicchiere in sua memoria, di quello buono!

Grande pasquino,
mitica la battuta sul vestito e sulle scarpe ( davvero imbarazzanti) della vagi durante le prove psico attitudinali : ci venne a salutare, vide la vagi, si fermò, un passo indietro per avere una visuale più completa e......dando rigorosamente del lei chiese alla vagì i riferimenti del negozio.....
PALE A PRORA COMANDANTE PASQUINO !!!!

Già dai primi giorni ci riconosceva tutti, ci chiamava per nome e ci aveva già trovato coloriti soprannomi, poi non ci ha più dimenticato.
Noi non dimenticheremo lui: il nostro grande Comandante in Prima.
Onori Ammiraglio!

 


Sabato mattina si sono svolte le esequie dell'ammiraglio Pasquinucci.

La cerimonia, organizzata e diretta dal Pescione ha visto la sentita partecipazione tra gli altri di ex allievi dei corsi Phenix, Aphard, Hydra, Orion e Mizar nonchè di una rappresentanza di allievi della scuola.

Commoventi il ricordo dell'Ammiraglio da parte dei 4 nipoti (il nonno che a 5 anni ci insegnava Leopardi e ci raccontava le avventure di Salgari), il saluto particolare da parte del corso Alphard così come le mail ricevuti dalla famiglia a ricordo dell'Ammiragli "declamate" dal Pescione al termine della veglia funebre conclusa da un fragoroso " e per Pasquino Pale a Prora ....."

Il feretro scortato dalle bandiere dei corsi è poi stato imbarcato su una barca a remi condotta dai canottieri della Querini (Pasquino era stato Presidente della Canottieri) che lo ha condotto nel suo ultimo viaggio

Nel nostro prossimo incontro doveroso un brindisi al mitico Pasquino

 

 


 

Riportiamo di seguito anche una raccolta di pensieri giunti, tramite Damiano, dal Corso Orion

PICCOLI RICORDI DI PASQUINO

Una persona che nessuno di noi potrà mai dimenticare, che rimarrà sempre nei nostri cuori e della quale sicuramente continueremo a parlare con gioia ogni volta che ci incontreremo ….Era unico …. impossibile dimenticarlo …..    “ un PD straordinario  a chi segna al comandante Sauro !!! “ chi se lo ricorda ?
Ciao a tutti
Peppo

Il mio ricordo di Pasquino è addirittura alla prove psicotecniche. Eravamo una decina di aspiranti allievi che aspettavamo di entrare per fare un colloquio con lo psicologo ed ecco che arriva un buffo ufficiale (buffo per noi sedicenni con la bocca sporca di latte e un po' viziati) in divisa estiva con calzoni corti e calze bianche lunghe. Potete immaginare le mezze risatine e i commenti a bassa voce; con il suo fare autorevole, ma bonario e simpatico, ci ha messo circa trenta secondi a farci capire chi era e chi comandava al Navale.
Marco

Un grazie di cuore a Marco e a Damiano per rappresentare tutti noi ai funerali dell'indimenticabile Pasquino.
Apprendendo la triste notizia, anche a me sono tornati in mente tanti momenti: devo a lui il mio soprannome (Pinocchio e Nappa), devo a Lui la mia prima rasatura; incontrandomi in campaccio uno dei primissimi giorni di Collegio mi disse, con quella sua aria burbera-bonario-canzonatoria: "Pinocchio, è il caso che lei si tolga quel pel gattone dalla faccia".
Un abbraccio a tutti.
Nappa

Una triste notizia che tocca il cuore di tutti e che ci riporta indietro a 35 anni fa quando, a gambe larghe, con mantella ed immancabile sigaro acceso masticato tra i denti, osservava scettico a bordo campo le nostre discutibili performances sportive.
Se ne è andato lui, non se ne andrà il suo ricordo.
Un caro saluto a tutti voi
Davide

Io invece ricordo che durante un'uscita velica si avvicinò troppo con il motoscafo... schizzandomi d'acqua. Mi scappò un gesto di stizza; dopo un po' me lo vedo tornare con un asciugamano !!!
Un personaggio d'altri tempi, che tristezza !!!
Un abbraccio a tutti
Gaspare

Carissimi, apprendo ora la triste notizia. Lo ricordo ancora durante le psicotecniche quando mi spivolava con i suoi calzoni corti nelle aule in fondo dopo la cappella dove tenevamo il colloquio con Sauro, ancora tenente di vascello, e Bolongaro capitano di corvetta di un'antipatia molto professionale. Se qualcuno conserva ancora una fotografia di Pasquino dell'epoca mi piacerebbe riceverla.
Vi abbraccio.
Rospo

Purtroppo impegni non rinviabili mi impediscono di essere a Venezia domani come invece avrei tanto voluto; ci sarò' con il cuore per il sincero affetto, stima e riconoscenza che provo per l'Ammiraglio Pasquinucci, mio primo spivolatore!; ricordo i primissimi giorni di collegio il suo modo di fare da toscanaccio con la battuta pungente sempre pronta in ogni circostanza; aguzza come i piccoli occhi con cui ci scrutava nelle lunghe pause che usava sapientemente; come fosse adesso ricordo la volta che, in borghese (io) sulla motanave per il Lido, vedendomi partì dritto verso la ragazza che era con me e le disse: "signorina, lei di certo non è consapevole del fatto che si sta accompagnando con uno dei peggiori soggetti del Collegio Navale ..." e via di seguito; il tutto senza rivolgermi nemmeno lo sguardo; fino a quando  avendo ottenuto lo scopo che si era prefisso di spiazzarci completamente, si rivolse verso di me strizzandomi l'occhio con un sorriso a tutta faccia...  Grande Pasquino!!!
Un forte abbraccio dal tamarro o come mi ha sempre chiamato Lui
"Corbo rosso"

 

Enrico Pasquinucci 1921(?) - 10/4/2013