Ciao Davide !

Ciao Davide,

 

In tanti hanno scritto oggi per te. Ti riporto di seguito i messaggi ricevuti per condividerli con te e con chi ti ha voluto e ti vuole bene.

Grazie Davide, per tutto quello che abbiamo condiviso 31 anni fa, come oggi. 
Una stella del Mizar da oggi brilla nel cielo.

Un bacio grande Davide a te che puoi sentirci e vederci adesso.

..ciao Davide..

Anche se da non credente, spero esista un disegno imperscrutabile del destino umano, un senso attribuibile all'insensata fine prematura, un luogo dove Davide e noi tutti possiamo un giorno raccontarcelo. Un abbraccio a Corinna ed ai suoi figli, che non conosco, a Davide e a tutti voi.

Sei una parte grende dei miei affetti e credo proprio che ci rivedremo... Corinna è ormai una di noi...

Davide compagno di vita, ti porterò nel mio cuore

Davide è vivo, per sempre.
Se solo fossi più credente dovrei essere felice per lui, ma sono lontano dalla Luce e piango.
Scusami Davide.
Aiuta Corinna, i tuoi bimbi e noi a farci comprendere quello che tu già sai.

Ciao Davide, permettimi di dedicare questa poesia di Holland ai tuoi cari. So che sarai sempre con noi.
La morte non è niente.
Sono solamente passato dall'altra parte:
è come fossi nascosto nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano
quando eravamo insieme.
Prega, sorridi, pensami!
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
pronuncialo senza la minima traccia d'ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro l'angolo.
Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore,
ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:
il tuo sorriso è la mia pace.

Mi unisco alla preghiera piangendo la perdita di un amico

Sono triste come tutti voi, e il primo pensiero e un forte abbraccio va a Corinne e i suoi figli
Ma ora tocca a noi fare in modo che Davide attraverso i suoi cari sia e rimanga sempre presente non solo nei nostri cuori ma in ogni nostra iniziativa di Corso
Caro Davide il tuo sorriso scanzonato, impresso nella mia mente, è il ricordo più bello di un grande amico compagno di classe della gioventù andata.

Un caro abbraccio Davide, un pensiero alla tua, nostra famiglia

Davide resterai sempre nei nostri cuori.

Il mio pensiero corre al giugno dello scorso anno, Davide, quando incontrandoci dopo 30 anni il tuo sorriso e le tue braccia mi hanno accolto in uno stretto saluto. Ho ancora in mente, indelebili, quelle immagini e desidero ricordarti cosi. Ciao Davide.

Un giorno da qualche parte saremo di nuovo tutti insieme…ad altiora!

Un abbraccio amico mio.

Ciao Davide, ti penso intensamente con il cuore pieno di tristezza per coloro che ti lasci alle spalle. Ti abbraccio forte fratello.

Il tuo sorriso, la tua spensieratezza e la tua immagine scanzonata che non hai modificato dopo ben 30 anni che non ci vedevamo saranno sempre testimonianza che solo le persone più vere sono anche le migliori!
Un abbraccio forte a Corinne ed a vostri figli!

Oggi piango mio fratello e quella parte di me che, oramai, viveva solo in lui, ciao Davide.

Mi sono ripreso il nostro libro e mi sono riletto pagina 109 e da li' tante altre, chissà perché ero sempre stato convinto che tutti quei giovani uomini fossero immortali e invincibili, ma io continuo a pensarla così, Davide sarà sempre con noi.

A Corinna e figli
Davide non ci ha lasciati.
Davide è nella tromba della sveglia alla mattina.
Davide è nel " c'è un sole che spacca le pietre!"
Davide è nei tanti giri di campaccio fatti insieme.
Davide è nella corsa per le paste.
Davide è nelle sigarette fumate di nascosto nei bagni.
Davide è nell'ispezione generale del venerdì.
Davide è nelle paure del primo anno.
Davide è nelle PC e PU.
Davide è nei lunghi pomeriggi passati a fantasticare sulle ragazze.
Davide è nei professori della sezione del classico.
Davide è nelle ore di sport in compagnia.
Davide è parte di quell'incredibile esperienza vissuta in collegio.
Davide è il filo invisibile che ci ha legato per tutta la vita.
Davide è cresciuto con noi.
Davide ci ha aiutato a crescere.
Davide è nei sogni di un ragazzo di cinquanta anni.
Si sente ancora la sua voce nei corridoi del Navale.
Lo vedi entrare nell'ufficio del Comandante Schenardi.
Corre al tuo fianco sul campo di calcio.
Gioca a biliardo con Fabio e Giuseppe.
Ti sorride allegro mentre sale sul vaporetto per la licenza estiva.
Davide non ci ha lasciati.
Davide rimarrà sempre con noi e soprattutto dentro i nostri cuori.
Davide siamo noi.

La foto dell´anno scorso parla sola. Ti ricordero´sempre con quel sorriso !!!!!!!

Il sorriso più dolce di tutti noi e gli occhi più teneri e buoni, sei il Primo ..e ci accoglierai nel "grande" raduno con il tuo abbraccio forte e sincero.... ,
ti voglio un mondo di bene Rapazzo...,

In momenti come questi e' sempre difficile trovare le parole piu' adatte per esprimere cio' che abbiamo nel cuore, le sensazioni che proviamo ed i ricordi che ci affiorano alla mente. Sarai sempre uno dei nostri.

se penso a qualcuno su cui poter contare nel momento del bisogno, ad un Amico, ad un Fratello, Penso a Lui!!!
Grazie per quello che mi/ci hai dato Davide, riposa in pace!!!

"Un nobile cuore si spezza. Buona notte,
Dolce Principe, e possa un volo d'angeli
condurTi al Tuo riposo"
Davide, noi siamo gli angeli del Mizar che domani Ti accompagneremo al Tuo riposo. Tu sarai il "nostro" Angelo e quello della Tua Famiglia, che veglierà su di noi e proteggerà tutti dal Paradiso!

Cara Corinne, Cari Daniele e Vittorio,
Il tuo marito, il vostro papà era un nostro fratello.
Rimarrà sempre nei nostri cuori e nei nostri ricordi.
Un abbraccio

Ho saputo solo un'ora fa e...
Il mio cuore oggi è a Napoli.
Ricordo di aver visto in collegio insieme a Davide, Guido e forse Emilio, "Un mercoledì da leoni" e ricordo la commozione di Davide quando i protagonisti si ritrovano a brindare sulla tomba di uno di loro. Si voltò verso di noi e disse: "Farete così anche voi quando toccherà a me?"
Mai come ora mi sono sentito un coglione... dovrei essere lì con una bottiglia a brindare in suo onore...
Un abbraccio a tutta la sua famiglia.


Arrivo a casa ora a Torino dopo aver dato l'estremo saluto a Davide...assieme a molto Mizar. 
Leggo la pagina confezionata dal Dondi sul nostro sito e, malgrado abbia resistito sin ora, crollo in un solitario pianto di rabbia e tristezza.
Perchè ci hai lasciato Davide?
Perchè ti abbiamo lasciato andare?
Tu ci hai preceduto...forse in un posto migliore.
Dove il Pivolo ai giochi sarà tutto per te... Dove la calda sarà fredda e la fredda calda...
In un posto dove l'Anzianissimo Rapillo ci aspetterà...e in cui un giorno ci ritroveremo tutti insieme per gridare quel Pale a Prora che oggi abbiamo gridato come non mai...e di cui sono fiero per non aver più voce.
Ciao Davide, sei lassù. Ma per noi sei sempre qui.
Veglia su di noi...che noi qui in ogni momento...per ogni necessità...veglieremo su Corinna ed i ragazzi.
E adesso lasciatemi piangere...un uomo che perde un amico ha bisogno di piangere. Da solo e maledicendo la sorte che glielo ha portato via.
Pale a Prora.

Al suo estremo saluto non abbiamo temuto di sembrare fragili, noi “invincibili” ragazzacci attempati pronti alle feroci invettive e alle devastanti (per il fisico) sfide pallonare come se fossimo ancora gli sbarbati dei tempi del Navale, perché la vera fragilità sta nel vergognarsi di mostrare i propri sentimenti: abbiamo pianto e ci siamo stretti perché ancora ci risulta assai difficile comprendere e accettare che uno di noi se ne sia andato così presto. E perché sappiamo bene che non c’è più una parte dei nostri preziosi punti di riferimento.
Ma poi, per lui, abbiamo riso, urlato e brindato, e sempre rideremo, urleremo, brinderemo con gioia, ripensando ai bei momenti e sorridendo al suo ricordo, perché Davide ancora vive e vivrà per sempre nei nostri cuori.

Questo pomeriggio mi chiama mia sorella e mi dice: "ho saputo del funerale di Davide Rapillo, mi hanno riferito che un gruppo di amici ha fatto uno strano rito!". Era il "pale a prora." Come spiegarle il significato di quel "rito"? Eravamo una quindicina, come spiegarle che dietro l'urlo che ha accompagnato Davide nel suo ultimo (??) viaggio vi erano le facce quindicenni di tutto il Mizar? Come spiegarle che la dichiarazione profetica di Davide, rammentataci dal Tufo, si materializzava in questo mercoledì (come nel film) e che il nostro era il "ruggito" del Mizar che dopo 30 anni continua a scandire gli avvenimenti piacevoli e drammatici della nostra esistenza? Ancora ciao Davide e grazie a tutti!!!

già.....eravamo lì, giunti da ogni dove, ma non eravamo in quindici: ciascuno di noi ne aveva con se almeno 3. e ora ragazzi, l'onda è lunga...davvero lunga, e passata l'emozione dovremo ricordare che a qualcuno rapazzo mancherà più che a noi.
ed una cosa: nella tristezza rivedervi, per me è stato un conforto.


era un giovedì ...ero malato - o almeno credevo di esserlo, sicuro di avere l'appendicite, ero a letto in dormitorio, non c'era nessuno; sentii dei passi , era Davide che andava verso il suo armadietto; mi vide e, dall'ingresso della camera mi guardò, con la testa china di lato e con le mani dietro la schiena :"mangiato troppo?", ed io " si un pò, forse..." ; e lui " digerito male....?.e mo che vvai truvann'...?" Cominciai a ridere e di colpo mi passò tutto. Rimanemmo , così, a ridere di questa stupida battuta, ma aveva avuto un effetto che nessuna medicina avrebbe potuto avere.
Non ho scuse - in realtà si , ma non bastano...- e sarei dovuto essere giù per un saluto.
...alla notizia, drammatica, la prima cosa in mente è stato quel momento: è stato assurdo pensare ad una cosa così stupida e semplice. Poi mi è venuto un groppo in gola, le lacrime agli occhi.
Ma proprio questo credo sia lo spirito del Collegio.
Un abbraccio, Davide

Caro Davide questa volta ci hai preceduti, a tempo debito sono sicuro che ci riuniremo.

A volte mi e' capitato di sentir dire "per primi se ne vanno sempre i migliori", l' ho sempre presa come una frase qualsiasi, nel nostro caso invece vorrei dire che e' quanto mai vicina alla realta'.

Sono profondamente addolorato e commosso che Davide non sia piu' con noi.
Tempo fa nel linguaggio televisivo che non conosco ma capto in qua e la', si usava la stucchevole espressione " bella fuori e bella dentro".
Ebbene per me Davide e' stato sempre una persona estremamente e profondamente gentile dentro.
Porgo le mie condoglianze alla famiglia, che sicuramente sara' orgogliosa e riconoscente di averlo avuto come marito e come padre quanto noi di averlo avuto come compagno e amico.
Non so se i genitori di Davide siano ancora in vita, se lo sono la vita gli ha riservato la peggiore delle prove. Invio un pensiero di affetto anche a loro.
Come tutti noi ben sapiamo Davide e' stato solo il primo a lasciarci, purtroppo prematuramente.
Che questo sia un campanello d' allarme per tutti noi.
La vita va vissuta con gioia, amore e rispetto per se stessi e per gli altri.
E bene abbiamo fatto a vederci e stare un' altra volta insieme e a non rimandare o cancellare un momento di gioia in nome di un terremoto o di un papa o di un amico morente.
"Lor signori" ben sapranno che di tragedie vicine e lontane, e' pieno il mondo ogni giorno. Che poi di lontano non c'e' piu' niente, tranne cio' che vogliamo ignorare.

 


Qui sotto la foto della messa a dimora di uno dei tre alberi (questo è uno splendido melograno) che mi avete regalato per il raduno/compleanno di giugno. Abbiamo pensato di renderlo un ricordo permanente di Davide in modo che chiunque vorrà bere un bicchiere pensando a lui potrà farlo quando vuole sotto un albero che porta il suo nome.

Albero di Davide

La trovo una iniziativa fantastica. Grazie a voi per il grande pensiero.

Ciao rapazzo.....mi manchi!

Tarallo, grazie!
Davide, ti penso sempre.
Mizar, vi voglio bene.

Tarallo sei grande e non avevo dubbi!!!! Un abbraccio e spero di rivedervi presto tutti sotto il nostro Davide!!

Grande fratello !!!

Grande iniziativa!

Grande e bella idea. Ti prendo in parola e la prossima volta che sono in Toscana vengo a trovare Davide...

Bravo Tarallo...Davide continuerà a crescere e vivere con noi. 
Vi giuro una cosa...non passa giorno che non mi ritrovi a pensare a Davide. 
Un abbraccio a tutti e uno speciale per Corinna ed i ragazzi.... e uno lassù per il rapazzo.

 

 


Il Corso Mizar

 


Davide Rapillo 21.8.1962 - 2.7.2012